Luogo suggestivo. Colonna imperiale a Thaur

Da oltre 200 anni, questo simbolo troneggia nel suggestivo punto panoramico sopra il villaggio di Thaur. Nel giugno del 1815, il Congresso di Vienna aveva appena concluso la riorganizzazione dell'Europa e il 21 ottobre di quell'anno l'imperatore Francesco I d'Austria trovò il tempo di visitare la città di Hall e le saline. In quell'occasione, salì anche sul Thaurer Törl per raggiungere questo meraviglioso punto panoramico. Da qui ebbe una vista eccellente dei luoghi in cui i suoi tirolesi - che aveva già ceduto alla Baviera al tavolo verde di Pressburg nel 1805 - avevano eroicamente combattuto per la loro libertà contro le truppe napoleoniche.

Indicazioni per la Kaisersäule

Come si arriva alla Kaisersäule di Thaur?
Diversi sentieri conducono a questo meraviglioso punto panoramico e luogo di potere. Una possibilità è quella di attraversare la valle Halltal fino al Törl e poi raggiungere la Kaisersäule. Da Thaur, la cosa migliore è prendere il sentiero dal parcheggio "Thaurer Alm".

Dal parcheggio per escursionisti, appena sopra Thaur, si può decidere dopo pochi minuti se seguire il sentiero forestale a passo tranquillo o salire ripidamente fino al sentiero Haslbergsteig al bivio Adolf-Pichler-Weg.
Dopo un'ora abbondante di cammino sul sentiero forestale, si raggiunge una bella panchina panoramica, dove il Gasperlsteig (un'altra possibilità di salita) sale da Rum. Una volta raggiunta la Thaurer Alm, gli escursionisti possono godere di una splendida vista panoramica sulla valle dell'Inn. E... la Kaisersäule è già a portata di mano! Mancano ancora 40 minuti e ben 200 metri di dislivello alla nostra meta.

Per il resto del percorso, abbiamo una splendida vista sulla gola del Thaurer Klamm. Qui non ci sono cartelli, quindi ci orientiamo grazie alle indicazioni "KS" sugli alberi. Nella parte inferiore dei prati di Törl, prendete il primo sentiero a destra e camminate su un terreno bellissimo fino alla Kaisersäule. Durante questa escursione è molto probabile incontrare più volte i camosci. Una volta in cima, tutta la fatica della salita viene dimenticata. La vista da qui è fantastica.

Il centro energetico Kaisersäule di Thaur in sintesi

  • Splendida escursione sopra la valle dell'Inn
  • idilliaca Vintlalm
  • Delizie culinarie alla Thaurer Alm
  • la Kaisersäule nel centro del Parco Naturale del Karwendel
  • Un luogo ricco di storia: Visita dell'imperatore Francesco I d'Austria
inaugurazione-kaisersaeule
La storia della colonna imperiale a Thaur

Da oltre 200 anni, questo simbolo troneggia nel suggestivo punto panoramico sopra il villaggio di Thaur. Nel giugno del 1815, il Congresso di Vienna aveva appena concluso la riorganizzazione dell'Europa e il 21 ottobre di quell'anno l'imperatore Francesco I d'Austria trovò il tempo di visitare la città di Hall e le saline. In quell'occasione, salì anche sul Thaurer Törl per raggiungere questo meraviglioso punto panoramico. Da qui ebbe una vista eccellente dei luoghi in cui i suoi Tirolesi - che aveva già ceduto alla Baviera al tavolo verde di Pressburg nel 1805 - avevano combattuto eroicamente per la loro libertà contro le truppe di Napoleone.

A testimonianza della fedeltà dei sudditi all'imperatore, l'anno successivo eressero qui una piramide di legno per commemorare la visita. Nel 1839 fu sostituita da una piramide in pietra alta 11,4 metri. L'inaugurazione del nuovo monumento imperiale ebbe luogo il 20 settembre 1839 alla presenza del principe Lobkowitz. Questo evento speciale fu immortalato in immagini. Un pittore berlinese aveva immortalato questa scena romantica in un dipinto. Il dipinto era appeso alla Direzione delle Saline di Hall, poi è stato trasferito alla Direzione Generale delle Saline di Bad Ischl e ora è di proprietà della città di Hall. È esposto nella Sala del Principe di Castel Hasegg, ma può essere visto solo in circostanze eccezionali.

All'inizio, questo punto di riferimento in muratura era chiamato correttamente Piramide di Franzens. Solo molto più tardi si è insinuato il nome di Kaisersäule (Colonna dell'Imperatore). La dignitosa iscrizione secondo cui l'imperatore Francesco I salutava il suo popolo da questo punto esiste fin dall'inizio.

croce-kaisersaeule
Croce della colonna dell'imperatore a Thaur

Il club di sport invernali di Thaur ha realizzato questo monumento in memoria dei compagni di montagna deceduti nel 1980. La base in pietra è stata eretta da Otto Pflanzner. La croce di legno è stata realizzata da Hans Plank e il corpo di Cristo fuso è stato usato in passato come decorazione della tomba. La messa di montagna annuale del WSV Thaur veniva celebrata sul piazzale di fronte a questa croce, in alternanza con la croce di vetta. Da alcuni anni, la messa di montagna non viene più celebrata qui alla Kaisersäule, ma sul Thaurer Zunterkopf.

stanglalm-oggi-thaurer-alm-anno-1920
La malga Thaurer

Il fatto che i pascoli alpini nel Karwendel e intorno alla Thaurer Alm fossero già utilizzati in epoca precristiana può essere dedotto dai rispettivi nomi che si trovano in questa zona. L'utilizzo dei pascoli alpini per il bestiame permetteva di risparmiare le scorte di foraggio a valle e di avere più terreno per la coltivazione dei cereali.

Nel Medioevo, i pascoli alpini erano di proprietà del sovrano tirolese. Egli li prestava ai contadini per l'uso comune in cambio di un piccolo affitto annuale. A differenza di altre malghe della zona, la Thaurer Alm è probabilmente una delle più giovani. I documenti storici mostrano che nel 1683 solo il comune di Thaur e nessuno dei comuni limitrofi possedeva diritti d'erba su questo pascolo. Nel corso del XIX secolo, la Thaurer Alm divenne gradualmente proprietà privata degli Stanglwirt attraverso l'acquisto successivo di tutti i diritti d'erba. Ancora oggi la Thaurer Alm viene talvolta chiamata "Stanglalm" dagli abitanti del luogo. Il 10 gennaio 1913 la malga fu acquistata dal Comune e da allora è rimasta di proprietà comunale. L'alpe bruciò nel 1934, ma fu ricostruita nello stesso anno.

In origine, 73 diritti di erba e i diritti di pascolo per 300 pecore appartenevano all'alpe. Inoltre, la salina di Hall aveva il diritto di far pascolare otto buoi da tiro per otto giorni su un appezzamento di terreno presso il Thaurer Törl, sopra la Kaisersäule. Tuttavia, con il cambiamento della struttura agricola del villaggio, anche l'uso dell'alpe come pascolo estivo è diminuito. A partire dal 1970, qui non si allevava più bestiame, ma la situazione è cambiata: con i nuovi affittuari, il suono dei campanacci è tornato a far parte dell'idilliaco scenario dell'alpeggio.
La malga è sempre stata una meta escursionistica molto apprezzata e mai troppo frequentata. Soprattutto gli appassionati di mountain bike amano il percorso che sale alla Thaurer Alm.

Letteratura: libro del villaggio di Thaur di Josef Bertsch
Foto: Alte Stanglalm/Thaurer Alm prima dell'incendio (1920)

Thaurer Alm

cucina austriaca

cucina regionale

+5

Thaur
Chiuso, apre domani alle 09:00 ora
vino olmo lightbox
La malga Vintlalm

La Vintlalm è stata menzionata per la prima volta nell'Almbüchl nel 1683, contemporaneamente alla Thaurer Alm. All'epoca era di proprietà privata di un certo "Vintl zu Rumb". Del proprietario si sono poi perse le tracce. Intorno al 1750, Andrä Leitl la vendette a Johann Lamparter, locandiere di Thaur. Nei decenni successivi vengono citati proprietari di Rum, Thaur e Gnadenwald e nel 1833 è infine di proprietà di Michael Schindl, locandiere di Absam. Dal 1840 la Vintlalm è passata più volte di mano, ma dal 1866 è di proprietà della famiglia Brunner.

Secondo l'attuale proprietario Anton Brunner, le mucche non vengono più allevate nella Vintlalm dal 1986. Con una superficie di 30 ettari, è di gran lunga il più piccolo di tutti i pascoli di montagna ed è difficile da coltivare a causa della ripidità del terreno. Dal 2007, tuttavia, gli allevatori possono portare capre e pecore all'alpeggio, ma devono occuparsi personalmente degli animali.

Letteratura: Libro del villaggio Thaur di Josef Bertsch
Foto: Vista sulla malga Vintlalm dalla Thaurer Alm

thaurer-maehder-by-pmedicus
I prati sotto la Kaisersäule

Se si sale lungo la Kaisersäule passando per la Vintlalm, si attraversano splendide praterie, i cosiddetti Mähder. Oggi i Mähder sono una meravigliosa area ricreativa sopra il villaggio di Thaur. In passato, però, questi prati erano fondamentali per i contadini del villaggio, che vivevano di ciò che coltivavano nei loro campi. I prati venivano utilizzati per la produzione di fieno e il bestiame veniva quindi condotto nei pascoli di montagna in estate. Per ottenere una quantità di fieno sufficiente per l'inverno, ogni appezzamento, per quanto ripido, veniva falciato. Il fieno veniva trasportato a valle in enormi balle su funi metalliche o fatto rotolare lungo i sentieri cavi. Il lavoro lassù richiedeva a volte fino a 14 giorni, ed è per questo che ancora oggi si trovano ovunque piccole capanne dove i contadini alloggiavano e si prendevano cura di sé.

Sotto la Vintlalm si trova il Garzanmahd, uno dei più grandi campi da sfalcio della zona. Oggi non si trovano più contadini con le falci sui campi da sfalcio. Gli escursionisti possono godere del meraviglioso splendore floreale di queste aree. Molti di questi prati sono di proprietà privata o affittati dal comune.

Letteratura: Libro del villaggio Thaur di Josef Bertsch
Foto: pmedicus

Escursioni intorno alla colonna imperiale di Thaur

Vacanze. Tutto l'anno

wattenberg-fruehling-tirol-berge-1
Primavera. Vacanze in Tirolo
zirbensee-glungezer-wandern-sommer-1
Estate. Vacanze in Tirolo
herbsturlaub-in-tirol-1
Autunno. Vacanze in Tirolo
skifahren-mit-ausblick-ins-tal-hall-wattens
Inverno. Vacanze in Tirolo