English

English

La tradizione del carnevale in Tirolo

Il periodo tranquillo e raccolto del Natale volge al termine. E mentre nelle case i preziosi presepi tramandati di generazione in generazione vengono un po’ alla volta messi via, inizia il trambusto variopinto del carnevale.

Arrivederci inverno, ben arrivata primavera
I vari paesini della regione di Hall-Wattens organizzano a turno la tradizionale sfilata che, secondo l’usanza, vede lo scontro fra l’inverno, incarnato dalla figura dello Zottler, e la primavera, incarnata dal cosiddetto Tuxer, che sconfigge l’inverno. In passato i cortei carnevaleschi erano considerati un oltraggio al pudore, ma nonostante molti divieti non sono mai andati persi. Ciò dimostra quanto questa tradizione sia stata, e ancora è, profondamente radicata nella cultura popolare. I protagonisti della sfilata sfoggiano costumi molto elaborati che rappresentano l’eterna lotta fra il bene e il male, la luce e il buio (la giustizia e l’ingiustizia) in uno spettacolo davvero impressionante.

Un tempo questo scontro fra Zottler e Tuxer, fra l’orso e il suo guardiano, per citare solo alcuni esempi, andava in scena solitamente all’interno delle case dei contadini. Solo a partire dal Novecento si iniziò a inscenare questa tradizione per le strade, presentandola così a un pubblico più ampio. Già nell’edizione del 04/02/1926 del giornale Tiroler Volksbote si fece riferimento alla sfilata dei Matschgerer, gruppo di maschere tradizionali.

Il carnevale continua a esercitare un forte fascino. Le figure mascherate, i Matschgerer di Mils, Volders e Absam, i Muller di Thaur, i Lallen di Baumkirchen, i Schellenschlager di Wattens e vari carri tradizionali partecipano ogni anno a questa sfilata rappresentando il meglio della vita di paese con folclore e senso dell’umorismo. E non manca nemmeno l’offerta musicale, quando le bande e altri musicisti hanno l’opportunità di mettere alla prova la loro abilità.

Sfilate di carnevale in zona

27. gennaio 2019 a Volders
24. febbraio 2019 a Rum

Manifestazione dei Matschgerer di Mils 2019

Festa di inizio del carnevale:
venerdì 11/01/2019 dalle ore 18.30 si terrà la tradizionale festa di inizio del carnevale con gli schioccatori di fruste presso la sede dell’associazione Vereinshaus. Alle ore 18:30 ingresso nella sala e dalle ore 20:00 concerto del gruppo “Alpenvagabunden”, a seguire lo spettacolo delle maschere tradizionali di Rum, Volders, Fritzens e Kolsass/Kolsassberg. Ingresso: offerta libera.

Giovedì grasso:
La nona edizione del giovedì grasso si terrà quest’anno il 28 febbraio 2019. Dalle ore 20:00 si esibiranno le celebri figure mascherate dei Matschgerer di Mils e seguiranno molti altri spettacoli all’interno della sede dei Matschgerer a Mils, nella sala dei pompieri (Feuerwehrhalle) e presso il ristorante Kirchenwirt sempre a Mils. È gradito il travestimento di carnevale!!!

Martedì grasso:
Martedì 5 marzo 2019 si festeggerà a Mils il tradizionale martedì grasso. Alle ore 10:30 aprirà le porte il Patschenpub all’interno del "Gemeindebauhof". Non mancheranno pietanze, bevande e buon umore. Alle ore 16:00 inizierà la sfilata per il paese con la simbolica sepoltura dell’orso e il corteo funebre che porta dal Bauhof alla sede dell’associazione Vereinshaus. Seguirà il ballo Patschenball con la band “Hoch Tirol” all’interno della sede dell’associazione.

Tradizionali maschere carnevalesche

Spiegeltuxer

I Tuxer
Accompagnati dalla musica della fisarmonica, queste figure portano il sole e l’allegra atmosfera carnevalesca dopo i rudi e diabolici Zottler. Gli allegri e giovani Tuxer, ma soprattutto gli Spiegeltuxer, così chiamati per il loro sontuoso ornamento del capo (Spiegel significa specchio), ricordano la festa della transumanza in autunno.

Spiegeltuxer

Gli Spiegeltuxer
Gli Spiegeltuxer portano sul capo un alto ornamento, dal peso di circa 12 kg., arricchito di piume e fiori, con al centro un grande specchio. Queste figure incarnano la primavera e l’arrivo dell’estate. Lo specchio serve a scacciare gli spiriti cattivi dell’inverno.

Rumer Zottler(c)Rumer Muller

Lo Zottler
Questa figura rappresenta la durezza e il freddo dell’inverno. La sua ferocia si manifesta attraverso movimenti impetuosi, pestando i piedi in terra e ballando sfrenatamente. A ogni movimento si alzano le coloratissime frange di iuta del travestimento. L’ornamento del capo è composto da piume di pavone e pelliccia.

Fasnachtsumzug Region Hall-Wattens (25)

Gli Zaggeler (o Tschaggeler)
Queste figure carnevalesche impersonano l’autunno. Grazie ai loro costumi sgargianti con i colorati pompon e i campanellini devono impedire all’inverno di arrivare. L’ornamento del capo è composto da un cappello rivestito di piume nere di gallo e dalla pelliccia di una volpe o di una lepre.

Fasnachtsumzug Region Hall-Wattens (48)

Le Streghe
Queste simboleggiano l’inverno e insieme agli Zottler fanno parte delle maschere più antiche tra le figure carnevalesche tipiche dei paesini di Mühlau, Arzl, Rum, Thaur e Absam.

Fasnachtsumzug Region Hall-Wattens (2)

I Klötzler
Queste sono fra le figure più recenti tra i Matschgerer. Si possono considerare come una variazione degli Zottler. Tuttavia il costume del Klötzler presenta, al posto delle frange, tanti pezzettini di legno, cuciti al vestito, che a ogni salto producono un gran fragore. Anche i Klötzler, proprio come i Tschaggeler, portano un rametto di salice.

Fasnachtsumzug Region Hall-Wattens (49)

Il Fleckler
Il suo costume è costituito da ritagli di stoffa colorati, da un cappello a punta e un rametto di salice che serve a catturare la gente. Il Fleckler ricorda i tempi in cui le persone semplici andavano vestite con ritagli di tessuti cuciti insieme.

Fasnachtsumzug Region Hall-Wattens (43)

L'Orso
Anche l’orso è una figura simbolo dell’inverno e causa non poche difficoltà al guardiano che lo accompagna e cerca di domarlo. Alla fine però il guardiano sconfigge l’orso, scacciando così l’inverno.

Kranewitter
Kraneter
Il termine Kraneter proviene da Kranewitterstauden (= arbusti di ginepro). Indossano maschere severe e portano un lungo bastone. Il costume pesa circa 40-45 kg ed è decorato con molti rami di ginepro. I Kraneter sono sempre accompagnati da una strega e raffigurano l'inverno.

I siti dei vari gruppi carnevaleschi nella nostra regione (solo in tedesco)

Vi preghiamo di aspettare