EstateInverno
Menu

Santuario Maria Brettfall

Tante le leggende che avvolgono la costruzione della chiesa Maria Brettfall. Il santuario troneggia visibile da lontano su una testa rocciosa sopra il comune di Strass nella Zillertal. Una leggenda narra di un minatore che aveva affisso un’immagine della madonna ad un albero oltre la chiesa attuale per invocare la protezione della Santa Madre. Il giorno successivo ritrovò l’immagine all’altezza del Brettfallfelsen. Per ben tre volte il minatore riportò l’immagine sull’albero ma ogni volta, il giorno seguente, la ritrovava nel nuovo posto. Secondo la leggenda ben presto sopra l’immagine sarebbe sorta una cappella di legno. Stando alla cronaca del libro dell’amministrazione mineraria di Schwaz, dall’anno 1536 si deve al parroco e primo eremita Stoff Weymoser la costruzione della chiesa ed eremo “Maria am Brettfall”. Gli eremiti si susseguirono a Maria Brettfall fino alla fine del XIX secolo. Tante le storie che si narrano sugli antichi abitatori del luogo di pellegrinaggio. Uno di loro, Franz Margreiter di Alpbach, divenne molto famoso – dopo che il santuario il 3 agosto 1786 fu chiuso su ordine dell’imperatore Giuseppe II, egli lottò per la sua riapertura. A tal fine il “Brettfallfranzl”, come veniva chiamato, si recò persino a Vienna e, dopo un’udienza dall’imperatore, il 15 maggio 1787 raggiunse il suo scopo.

Fonte: prima regione vacanze nella Zillertal

Distanza: ca. 31 chilometri

Durata a piedi:
parcheggio per l’escursione al santuario di Strass nella Zillertal – una stradina bianca leggermente in salita con stazioni della via crucis porta in circa 30 minuti al santuario di Maria Brettfall